Category Archives: Vita in generale

Temi generici spesso collegati alla dimensione professionale, ma non necessariamente!

Perché non è corretto cenare soli con persone dell’altro sesso che non siano il proprio partner

Mentre scrivo sono alcune ore che tutte le agenzie di stampa e giornali del mondo rimbalzano un’affermazione attribuita a Mike Pence secondo la quale lui – oggi vicepresidente degli Stati Uniti – non cenerebbe mai da solo con una donna che non fosse sua moglie.

Apriti cielo.

Per provocare lo scatenamento nazi-femminista basta molto meno, figuriamoci l’effetto di una bomba del genere. Si sono aizzate come i piranha dei film, in cui i famelici pesci fanno “friggere” l’acqua.

“Pence non cenerebbe mai solo con una donna, quindi non ne assumerebbe mai una”
“Il vicepresidente è un misogino“
“Quanto dice implica che passare del tempo con una donna abbia per forza implicazioni sessuali”
“Pence offende anche gli uomini che evidentemente considera incapaci di contenersi”

Su tutte vince questa:
“…Pence non potrebbe mai incontrare Angela Merkel…”

Lasciando da parte la dichiarazione del Pence politico, trovo l’argomento molto interessante perché sappiamo quanto le cene siano da sempre un momento privilegiato per le riunioni di lavoro e quanto di conseguenza quelle fra un uomo ed una donna siano un’eventualità comune.
Continue reading

Gli aspetti negativi del vivere all’estero

Chi ci legge a questo punto sa bene che sul vivere all’estero abbiamo un punto di vista molto disincantato.

Noi che scriviamo per BlogJob ci abitiamo da tempo fuori dall’Italia, non per questo però difendiamo o promuoviamo la nostra scelta a tutti i costi (anche perché certe volte veniamo presi dal desiderio compulsivo di rientrare con il primo volo), e uno straccio di onestà intellettuale bisogna pure averla…

Per uscire dal mainstream che eleva gli espatriati a geni incompresi che la povera Italietta non merita, abbiamo deciso questa volta di elencarvi gli aspetti negativi della vita all’estero, tutte quelle cose che la vostra amica appena arrivata a Londra, entusiasta del suo nuovo muscolosissimo boyfriend australiano, non vi racconterà (e forse non conosce ancora).
Continue reading

La meravigliosa imprenditorialità dei trentenni di oggi

E’ un fenomeno già notevole ed in continua ascesa. Solo nel giro delle mie conoscenze conto un numero incredibile di neo-imprenditori/startupper.

Tutti hanno abbandonato il “posto fisso” per inseguire un sogno.

Conosco:
un’ex impiegata di banca che ora fa la psicologa; un ex cameriere che ha aperto la sua pizzeria; due ex analisti di una grande impresa che hanno lanciato la loro società in ambito web-marketing; un ingegnere meccanico che fa il fotografo; un architetto che ha aperto il suo bed&breakfast; e potrei continuare per un po’.

Lo trovo meraviglioso.

Non per essere volgari – direte voi – ma grazie al c****! E’ la crisi economica, la gente è praticamente obbligata a cercarsi alternative per conto proprio. 

Una critica di questo genere non sarebbe infondata.

Il posto “fisso” che tale non è più e condizioni contrattuali sempre peggiori hanno senza dubbio favorito il fiorire della recente neo-imprenditorialità. 
Continue reading

Le 13 cose che devi smettere di fare immediatamente se vuoi avere successo

Qualcuno un giorno mi rivelò la definizione di inferno:

Nel tuo ultimo giorno sulla Terra, la persona che sei diventato incontrerà la persona che saresti potuto diventare.

Esordisce così Zdravko Cvijetic in un post uscito su medium.com sul quale mi sono imbattuto con piacere (tanto da volervelo riproporre) nel corso di un lungo viaggio in treno.

Secondo Cvijetic per avere successo nella vita non occorre necessariamente aggiungere (più studio, più lavoro, più impegno), potrebbe infatti risultare molto più incisivo un processo di eliminazione dei comportamenti scorretti.

I suoi 13 punti sono condivisibili, soprattutto perché prescindono completamente dall’idea di successo di ognuno (beninteso: il successo non è solo quello sul lavoro!). Insomma, sono validi per tutti.

Come resistere ad un buon elenco di buoni propositi ad inizio anno?
Continue reading

Fumo di Londra

Il crollo storico della sterlina registrato in questi giorni ed il sempre più evidente imbarazzo dell’establishment inglese dinanzi agli esiti del voto nefasto, non poteva non ricordare allo staff di Blog Job un post scritto a pochi giorni dal fatidico 23 giugno, in cui invitavamo i connazionali a smetterla di guardare alla capitale britannica come ad una meta agognata, tappa imprescindibile per realizzare i propri sogni. Gli eventi stanno, purtroppo, avvalorando la nostra tesi.

Il mitico Alberto Sordi ci regala la definizione perfetta di quello che deve essere nella testa di certi membri del governo inglese i quali, non contenti della figuraccia causata dalla palese mancanza di pianificazione del “dopo” (soprattutto da parte dei fautori dell’uscita), si stanno abbandonando a dichiarazioni ai limiti dell’inverosimile.
Continue reading