Category Archives: Scuola, Università, Formazione

Sulla formazione non si scherza! Quello che ti serve per non sbagliare facoltà, Ateneo e/o business school.

Scegliere la giusta formazione

Non so voi, ma da diversi mesi ho la sezione news della mia pagina Facebook sempre più intasata di pubblicità relativa ad offerte di formazione.

Probabilmente il re dei social network è arrivato a rilevare l’ignoranza dell’utente. Nel mio caso si è allarmato e mi consiglia di correre ai ripari…

Esse si suddividono essenzialmente in due macro-gruppi:

1. Formazione al miglioramento dell’autostima, dunque corsi per ritrovare la fiducia in sé stessi, la motivazione sul lavoro, le risorse mentali e la determinazione dopo un periodo decisamente no.
I formatori sono i guru della pacca sulla spalla 2.0.

2. Formazione su come fare i soldi. Niente a che vedere con strutturati, seri, patetici, vecchi, corsi di laurea in materie economiche. No, questi corsi (normalmente convention di due o tre giorni quando non semplicemente singoli libri) addestrano gli allievi a fare i soldi, i soldi veri. Si concentrano su un argomento (tipo l’investimento in immobili, il Forex, ecc. ecc.) e da lì costruiscono il corso. Sia chiaro, la preparazione pregressa dell’allievo non conta: le porte della ricchezza possono spalancarsi a qualunque disgraziato paghi l’iscrizione. In questo gruppo rientra di diritto anche il girone infernale del Network Marketing.
Continue reading

Il business mostruoso dei corsi di lingua

Recentemente ho avuto il privilegio di frequentare un corso di francese a Parigi. Considerato che non era il primo corso di lingua della mia vita, mi sono convinto a buttare giù qualche riga sul tema.

Piccola introduzione: i corsi di lingua, nel mondo della formazione, sono i progenitori di tutti i corsi, i più antichi, e fra quelli sicuramente col giro d’affari più grande in tutto il mondo.

La bella scuola che ho avuto il piacere di frequentare dispone di un intero piano (con decine di stanze) in un edificio storico in Avenue de l’Opéra e ha a disposizione altre sedi di prestigio in tutta la città (una fra l’altro in Avenue de Champs Elysee). Che tali immobili siano di proprietà o in affitto non sposta di un centimetro un fatto: trattasi di investimenti ingenti che ci danno un’idea dei fatturati, nella fattispecie, di una scuola di lingue affermata.

Va detto che se un corso è di qualità ha la sua ragione di esistere e non siamo qui per contestare a priori (il mio di francese, ad esempio, non era male quindi non mi lamento).
Continue reading

Tornare all’Università…dopo la Laurea

Sabato scorso ero al matrimonio di un caro amico e, come spesso capita, è stata l’occasione (stranamente gradita) per rivedere alcune facce scomparse dai tempi del liceo. Tra queste, quella di Lisa, una ragazza molto in gamba di qualche anno più piccola di me, che ricordavo perché una delle “belle” del liceo.
Lisa, all’epoca molto portata per il greco ed il latino, mi ha raccontato di essersi laureata un paio di anni fa in Lettere, e di essere attualmente studente, al primo anno, di Medicina e Chirurgia.

Dopo un’avvampante sensazione di invidia per la scelta coraggiosa, e per la vita da studente trentenne, mi sono trovata a riflettere profondamente su cosa abbia spinto Lisa a decidere di imbarcarsi, dopo la laurea, in un percorso di studio lungo 6 anni, che, tendenzialmente, porterà ad una specializzazione di ulteriori 4 o 5 anni, seguita poi da una vita di studio e di apprendimento.

Naturalmente ho posto la domanda a Lisa, ma la risposta è stata molto vaga.

Dunque, mi domando, vale davvero la pena tornare all’Università, dopo la Laurea?

Confesso che il quesito mi tocca da vicino, essendo io rientrata tra i fortunatissimi (l’ironia è d’obbligo) giovani sprofondati, per questioni anagrafiche, da quella voragine vergognosa che chiamiamo amichevolmente “la riforma del 3 + 2”.
Continue reading

Come affrontare un corso intensivo di lingua straniera (imparando a parlare in poco tempo)

E’ possibile apprendere una lingua in pochi giorni aggiungendo al proprio CV una competenza fra le più apprezzate?

Magari mentire sul proprio livello durante la candidatura per poi recuperare in extremis?

Esistono strategie efficaci per farcela?

Miracoli non se ne fanno, ma la buona notizia è che il sistema esiste eccome.

Ho appena terminato un corso di due settimane (nove lezioni) di una lingua della quale non avevo alcuna conoscenza, condividerò quindi le mie riflessioni a riguardo.

Innanzitutto: cos’è un corso intensivo di lingua?

E’ un corso che prevede l’intera giornata in aula per un periodo più o meno breve e che può svolgersi in Italia come all’estero (nel secondo caso i vantaggi sono intuitivi).
Nel mio caso specifico, l’obiettivo postomi dall’azienda (che ha pagato per il corso) era quello di raggiungere un livello sufficiente per una comunicazione professionale accettabile.
Continue reading

Come scegliere la giusta facoltà universitaria

Ricordo senza particolare nostalgia l’estate del 2003 in cui, fresco di diploma, mi apprestavo a sostenere i test d’ammissione a Scienze della Comunicazione, corso di laurea a numero chiuso.

Motivatissimo a raggiungere il mio obiettivo, passai un paio di mesi sugli Alpha Test, inorridito dall’idea di dire agli amici che non ce l’avevo fatta. Me li portai anche in montagna, dove ero in vacanza con la famiglia. Studio matto e disperatissimo, quello sugli Alpha Test, che infatti mi portò a raggiungere il risultato sperato.

Avevo a lungo pensato a quale potesse essere per me il giusto corso universitario. Quelli erano peraltro i primissimi anni della riforma del 3+2 che andava a complicare ulteriormente il già complesso e confuso mondo accademico.

Per la cronaca, considero la mia scelta un errore. Ma questa è un’altra storia.

Prima di affrontare una disamina sui corsi di laurea, iniziamo con una domanda:

Ha ancora senso frequentare l’università?
Continue reading